Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog

Recherche

3 octobre 2016 1 03 /10 /octobre /2016 14:27
Linguimondi 2016 in Cervioni

Linguimondi : a Furmazione di i maiò è u prugettu d'una struttura istituziunale da puntillà a pulitica linguistica

Francesca Graziani-Francesca Giovannetti
Francesca Graziani-Francesca Giovannetti

CTC : per appruntà a cuufficialità, a cuufficializazione

L’intervenzione di a Cullettività Territuriale di Corsica si scrivenu in u filu di u Pianu strategicu « Lingua 2020 » vutatu u 16 d’aprile 2015, cù a vulintà rinfurzata da a nova mandatura di mettelu in opera di modu decisu. In giru à un ugettivu strategicu centrale, vale à dì a vulintà d’uttene un statutu di cuufficialità, chjave di issu pianu, si urganizeghjanu l’acchisi, e 13 azzione è l’84 Schede-Azzione di u Pianu « pè a nurmalizazione è u prugressu versu una sucetà bislingua ». Frà i 5 ugettivi uperaziunali, in primu locu si trova quellu di « permette à tuttognunu di amparà u corsu, qualisiasi a so età, a so situazione prufessiunale, o e so urigine. » Uni pochi d’acchisi cuncernanu precisamente a « cursufunuzazione di i maiò » è in particulare l’agenti publichi, mentre chì l’ugettivu di generalizà l’insignamentu bislinguu cunduce dinù à privede una furmazione generalizata di l’insignanti à a lingua corsa.

A nostra azzione s’arremba à dispusitivi è mudalità diverse : cummanda publica, aiuti à l’associ, dispusitivu « cumpetitività » per l’imprese, di l’ADEC (Agenza di Sviluppu ecunomicu di a Corsica), cartula di a Lingua corsa, partenariatu cù u CNFPT, dispusitivu Prima Zitellina dettu « Bagnu Linguisticu », CPER per a furmazione di l’insignanti. U scopu di a CTC hè, senza aspettà u cambiamentu ghjuridicu fundivu, di move u prucessu di a « cuufficializazione », travagliendu cù tutti l’attori è i partenarii da stallà u bislinguisimu in tutti i duminii di a vita ecunomica, suciale è culturale.

CNFPT : Cartula di a lingua corsa è furmazione di i persunali territuriali - Stella Felici formatrice

Dapoi a signatura, u 10 d’aprile di u 2010, di a cartula di a lingua corsa da u Presidente di a CTC è quellu di u CNFPT, a delegazione corsa di u CNFPT mette in piazza a furmazione à a lingua corsa, di i funziunarii territuriali di l’isula, chì 853 agenti territuriali ci si sò scritti dapoi u 2011.

A scaduta di a cartula, fine 2015 è a futura cosignatura di a cartula 2016-2021 sò l’occasione di fà un bilanciu di l’azzione di furmazione messe in opera è di prupone un’ offerta ripensata.

Mentre i cinqui anni di messa in opera di a cartula e furmazione à a lingua corsa anu riprisentatu in media più di 10% di e ghjurnate di furmazione pruposte da u CNFPT.

Ste furmazione pruposte nantu à dui livelli, sò scritte à u catalogu di furmazione di u CNFPT, sò pruposte in Bastia, Aiacciu è Portivechju.

Ponu esse prugrammate ugualmente nantu à dumanda à l’attenzione sclusiva di l’agenti d’una stessa cullettività cum’ellu fubbe u casu, per esempiu, di i bagni linguistichi pruposti à l’agenti di e ciucciaghje.

U bilanciu di st’azzione hè pusitivu ma ferma perfezziunevule principalmente per causa di l’assenteisimu è di e dificultà d’accessu , di certi publichi, à a furmazione.

Cusì, dopu à sei anni di messa in opera, a furmazione à a lingua corsa pruposta da u CNFPT à i funziunarii territuriali hè stata ripensata da cuppià megliu cù i bisogni di e cullettività.

In sta perspettiva , in u 2016, l’offerta di u CNFPT à i funziunarii territuriali in materia di lingua corsa integrerà principalmente preparazione à u certificatu è moduli di furmazione cumplementarii rilativi à l’usu di u corsu in u mezu prufeziunale è à a cultura corsa.

Benjamin Pereney directeur de l’Organisme Aflokkat et Ghjuvanni Leca formateur en langue corse
Benjamin Pereney directeur de l’Organisme Aflokkat et Ghjuvanni Leca formateur en langue corse

Aflokkat : Lingua corsa è furmazione di i maiò : un dispusitivu uriginale, l’immersione

Aflokkat, urganisimu di furmazione, prisenta u dispusitivu amparera di a lingua corsa per immersione. Ste furmazione, finanzate da a Cullettività Territuriale di Corsica s’addirizzanu à e persone maiò, bramose di sviluppà e so cunniscenze in lingua corsa. Stu dispusitivu hà permessu quist’annu, di furmà 315 persone nantu à l’inseme di u territoriu isulanu cù l’immersione linguistica cum’è metudu d’amparera.

St’intervenzione rivenerà nantu à a tipulugia di i publichi chì anu manifestatu a so primura per ste furmazione è stabiliscerà un bilanciu pedagogicu di l’azzione. In cunclusione un puntu serà fattu nantu à i dispusitivi chì permettenu à i prufeziunali è à i particulari d’accede à e furmazione in lingua corsa.

A diplumazioni « Ghjurnalismu Media è Cursufunia » (DU GMC) : una necessità in a via di a nurmalizazioni di u corsu-Pasquale Ottavi

A nurmalizazioni sociolinguistica hè a via chì ci porta à attrazzà i lingui in funzioni di u so usu nurmali in tutti i duminii di a sucità. St’attrazzera hè d’ordini nurmativistu (veni à dì l’adattazioni linguistica à l’usi chì erani fin’ad avà pruibiti o impediti à a lingua minurata) è d’ordini nurmativu (veni à dì l’adattazioni statutaria è, supratuttu, i mezi di sparghjera , di missa in cumunu di a lingua in ugni duminiu d’usu, pupulari o prufezunali).

Unu di i duminii principali in issa via ferma u ghjurnalisImu è i media, di modu largu. Si trattarà dunqua di spiegà comu u iploma Universitariu Ghjurnalisimu Media è Cursufunia si scrivi in issa mossa è in issu prugressu versu una sucità corsa bislingua di modu ufficiali. Trattaremu a prublematica nurmativista accunccendu l’accostu pulinomicu è l’elaburazioni di una neulugia fattiva è poi a quistioni di a missa in anda amministrativa è pedagogica di u diploma.

Patxi Baztarrika
Patxi Baztarrika

U insignamentu di u bascu (euskera) à i maiò : una chjave pè a rivitulita di l’euskera - Patxi Baztarrika

U statutu d’autunumia di u Paese Bascu (1979) pruclameghja u statutu di lingue uffiziale per a lingua basca è u spagnolu in tuttu u territoriu di a Cumunità Autonuma di u Paese Bascu. A lege di nurmalizazione è d’adopru di l’euskera (1982) stabilisce u dirittu di ogni citatinu bascu à cunnosce è à aduprà l’euskera è l’ubligazione di u puteri publichi di guarantisce u cumpiimentu di stu dirittu.

Discorsu Ghjacumu Paoli, presidente di l’Adecec

Cervioni, è l’ADECEC so stati scelti per annunzià è sfruttà u caminu chì face chì u Cunsigliu di a lingua corsa muterà in uffiziu di issa lingua o forse un’altra numinazione.

Cusi, simu propiu felici d’accoglie oghje in cCrvioni ghjente più à capu chè noi, simu felici di l’andamenti maiò chì saranu sfruttati sti dui ghjorni.. Benvenuta à tutti voi è benvenuta à i nostri.

Quì, in cunventu di Cervioni averebimu da pone i pontelli di l’amparera di a lingua per i maiò. Pensu ch’è statu decisu di fà chì a cultura diventi una richezza, a u senzu propiu di a parulla.

Disgià a l’ADECEC aviamu dettu chì a lingua corsa devia esse « a lingua di u pane », vole si dì chì a pratica di a lingua deve daci qualcosa in più, ancu à u puntu economicu.

Ma, ùn femu paura à nisunu è speculemu e pussibilità.

U novu rettore Philippe Lacombe hà incalcatu u chjodu dicendu nantu à Via Stella chì u studiu di a furmazione per a lingua ùn hè abbastanza imbiziosu è s’hè fattu sente «per chì a lingua corsa sia una lingua viva ».

Hè megliu à sente stu discorsu chè esse sordi

Per rivene à u subissu, st’accolta d’eri è dumane dice quantu l’ADECEC intratene bone rilazioni incù e struture pulitiche è culturali, ch’ella sia incù l’università di Corsica o incù u dipartimentu è incù à Culletività Territuriale di Corsica. Avimu sempre scambiatu et cullaburatu incù tuttu ciò chì face a vita di st’isula. Incù strutture è ghjente.

A vita di l’associu ùn hè facile, ghje una lotta di tutti i ghjorni è puru s’ellu si cerca à durà dipoi più di 40 anni, u terramotu morma sempre è ci tocca sempre à corre…

Una struttura cum’é l’ADECEC hà bisognu di tutti è di tuttu. Speremu chì una soluzione serà trova per l’avvene di st’associù chì hà tantu cercu à fà per a nostra lingua. Per a nostra cultura.

Incù u nostru museu è e so cullezioni di più di 8000 uggeti simu appenucia i guardiani di u patrimoniu, incù internet ci simu scritti indè l’avvene, incù a banca INFCOR tendimu à manu à tutti quelli, studianti, scrivani, pueti chi dumandanu spiecazioni nantu è parulle. Avimu dinù altre applicazioni per telefunini o urdinatori. I lessichi so à dispusizione. A radiu sparghje a lingua in lucale è altrò, grazia à internet. Noi ci demu dà fà, tocca à i pulitichi di dà a voce… è u restu.

Oghje è dumane si parlerà di tuttu, senza piattatelle, è pò si farà ciò chi ghje statu dettu è decisu. Per a nostra lingua è per a Corsica. A u travagliu !

Linguimondi 2016 in Cervioni

Discorsu apertura Ghjuvan Guidu Talamoni

Vogliu prufittà di l’uccasione pè salutà u travagliu di fondu di lessiculugia, di vulgarisazione, di museulugia, di publicazione è di ragiunamentu nant’à a nostra lingua. Tamantu travagliu silenziosu, silenziosu ma chjuccutu, cunnisciutu è ricunnisciutu da tutti, di e donne è di l’omi di a squadra di l’Adecec à prò di a nostra lingua dapoi più di 40 anni. E vostre primure sò e nostre è vi vogliu assicurà di tuttu u nostru sustegnu.

Vogliu salutà dinù l’operate per u sviluppu di e lingue in Brittagna, in Catalogna, o in Euskadi. Per contu nostru, i vostri mudelli chè no cunniscimu sò tante lezziò è ragiò di crede in a salvezza di u corsu da tantu chè vo site partuti da situazione certe volte ancu più pessime chè a nostra, è chè vo site ghjunti cun forza, curaggiu, lege è lealtà linguistica à risultati tremendi per e vostre lingue !

Quist’annu, sta manifestazione si rigira versu a pulitica linguistica, cù l’indispensevule furmazione è a strutturazione di l’arnesi istitutuziunali.

Anzituttu, mi pare di primura di vultà una stundarella nant’à a storia recente di a pulitica di a lingua à a Cullettività territuriale di Corsica. Dapoi u 2008, u gruppu Corsica Libera hà postu duie volte, davanti à l’Assemblea di Corsica, una muzione dumandendu l’ufficialità di a lingua corsa. A prima muzione era stata righjittata. A seconda volta, a muzione hè stata aduttata. Dopu à stu votu, un prugettu di statutu pè a cuufficialità di a lingua corsa hè statu elaburatu è vutatu da l’Assemblea u 17 di maghju di u 2013.

Cù l’anziana mandatura, un passu qualitativu, storicu, hè statu francatu per l’ufficialità di a lingua. Avemu vutatu è dettu inseme chì a lingua era quella di tutti è chì per dà la à tutti, ci vulia à dà li un statutu, simule à quellu di u bascu in Euskadi o di u catalanu in Catalogna. Eppuru oghje, stu passu ferma solu simbolicu per duie ragiò. Ad avà, cunniscimu d’induve ellu vene u blucchime. Ùn hè più quì ma in Parigi, duve un testu custituziunale stringhje i diritti di a nostra lingua.

Altru intoppu maiò, u pianu “Lingua 2020”, vutatu in lu 2014, ùn hè ancu messu in ballu di modu seriu. Avà ch’elle sò calate o sparite in Corsica l’uppusizione à u bislinguisimu o puru à l’ufficialisazione di a lingua, hè ora di francà u cunsensu debbule per custruisce l’arnesi di l’azzione publica per una vera pulitica linguistica per u spannamentu di u corsu.

Rinfurzà a furmazione

Cuncernendu a furmazione, a nostra maiurità dice chì a cursufunizazione di tutti i più chjuchi è di i sculari deve esse à u centru di u nostru sistema educativu. Ghjè una cundizione di primura pè nurmalizà a lingua. Ghjè dinù un mezu d’integrazione pè tutti.

À contu nostru, u bislinguisimu à a scola ùn hè micca solu un mettudu, ùn hè micca solu una filiera, deve esse un valore cumunu è deve esse accumpagnatu da tutte e misure nicessarie, in primu locu a furmazione di tutti i prufessori.

Quand’ella hè venuta in Corsica di lugliu scorsu a ministra di l’Educazione, hà annunziatu a furmazione di 700 insignanti in 5 o 6 anni. U Rettore, ellu, hà dettu dumenica ind’è l’emissione Cuntrastu chì, à tarmine, stu pianu di furmazione duvia cuncernà tutti l’insignanti di l’Academia di Corsica.

Pè contu nostru, pensemu chì a Cullettività Territuriale di Corsica, sola struttura di neguziazione cù u Statu, deve mantene l’ubbiettivi scritti in lu pianu “Lingua 2020” è, sopratuttu, assicurà a so messa in ballu.

Si tratta quì d’integrà a lingua è a cultura corsa à u zocculu cumunu di e cumpetenze di l’elevi, permettendu cusì à ognunu una scularità in lingua corsa.

Si tratta dinù di ricunnosce u corsu cume una cumpetenza di l’insignanti in Corsica. U scopu di u pianu “Lingua 2020” era di ghjunghje à :

- 60 % di prufessori di u primariu capaci d’insignà in lingua corsa in lu 2020

- 40 % di prufessori di u secundariu in lu 2020

- 100 % di prufessori in lu 2030

- Ricrutamentu di 100 % di i maestri via cuncorsi bislingui in lu 2019 è 100 % di i posti identificati cume bislinguii occupati da maestri bislinguii.

Per un GIP Accademia di a lingua corsa

Cuncernendu a quistione di a migliò forma urganizaziunale di a struttura dedicata à a lingua corsa, ùn vogliu micca anticipà i dibattiti ma, per noi, a direzzione pulitica deve firmà in manu à l’Assemblea di Corsica.

A pulitica linguistica pè a nurmalisazione di a lingua, aduttata da l’Assemblea di Corsica in lu 2015, valida u sustegnu di a CTC à tutte e strutture chì s’impegnanu pè a prumuzione di a lingua corsa, pè a so trasmissione, pè a so visibilità in a sucetà, pè a furmazione è l’innuvazione. A prima di ste strutture, ghjè l’Università di Corsica.

A creazione di un GIP permetterebbe d’addunisce a Cullettività Territuriale di Corsica, capifila di a pulitica linguistica è l’Università Pasquale Paoli, cù l’associ maiò di a lingua è l’imprese nove dinù. Sta piatta forma à prò di l’innuvazione serebbe a grana di l’industria di a lingua chì ci tocca à suminà. Al di là di u nostru benestà, a lingua ci pò ancu arrigà impieghi è sopratuttu impieghi privati. Sta struttura serebbe dedicata à l’attrazzera linguistica è à l’usservazione sociolinguistica. Puderebbe sviluppà a nurmativisazione di a lingua, creà risorse nove è assicurà a diffusione di l’infurmazione sociolinguistiche. Ste misure sò state vutate da l’Assemblea di Corsica, spessu e pudemu mette in ballu a di per noi. Ci tocca dunque à mette le in ballu.

Allora sì a lingua hè viva, parlemu la è mettimu prestu e mani in pasta per fà la campà.

Marta Xirinachs
Marta Xirinachs

A pulitica linguistica in Catalogna : una pulitica trasversale di u guvernu

Oghje u catalanu hè una lingua aduprata spuntaneamente in tutti i duminii di a vita oghjinca : in famiglia, trà amichi, in carrughju, à u travagliu, in i divertimenti, in i cummerci, in l’educazione… Sò circa 10 milioni di persone chì parlanu catalanu in l’inseme di i sette territorii scumpertuti trà quatru Stati : l’Andora, a Spagna, a Francia (Catalogna di u Norde) è l’Italia (Alghero-Sardegna).

L’isturazione dopu à a guerra civile spagnola (1936-1939) di a longa dittatura franchista, custituì un colpu assai duru per a vitalità di u catalanu. Malgradu quessa, 33 anni dopu à a « Llei de normalització lingüística » (lege di nurmalizazione linguistica), di u 1983, per via di l’azzione determinata di i sferenti guverni chì anu esercitatu u putere in Catalogna è per via di l’impegnu di l’amministrazione publiche catalane, di e stituzione è di a sucetà, u catalanu hè presente in tutti i settori, ma à livelli sferenti. Hè presente in l’amministrazione, u cummerciu è l’imprese. Hè a lingua di a scola. U mudellu linguisticu di e scole catalane hè internaziunalmente ricunnisciutu è hè statu aggraditu da u Cunsigliu di l’Auropa. In fine di i so studii, i zitelli ammaestreghjanu 3 lingue : u catalanu, u spagnolu è l’inglese. Hè a lingua di i media, hè una lingua numerica, hè una lingua di cultura, in dialugu cù l’altre lingue di u mondu.

Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni
Linguimondi 2016 in Cervioni

Partager cet article

Repost 0

commentaires

voyance sérieuse et gratuite 18/10/2016 14:40

Bravo ! Votre blog est l'un des meilleurs que j'ai vu !

Articles Récents